Un Acquese “autentico” può essere chiamato con l’appellativo “sgaientò”: il vocabolo, nel dialetto locale significa “scottato”.

Secondo una leggenda ancora assai diffusa, infatti, in passato, i bambini appena nati di Acqui venivano condotti alla fonte della Bollente e immersi velocemente, così si meritavano l’appellativo di “saientò” – ossia scottati, veri Acquesi.

E’ possibile ipotizzare alcune spiegazioni per questa leggenda che potrebbe essere collegata all’uso di lavare i neonati, dopo il parto, con acqua termale, ma certamente lasciata raffreddare. Potrebbe essere in oltre una sorta di rito parallelo al battesimo cristiano.

Questo contenuto è disponibile in: Inglese